Nascondere indirizzo ip: smartphone android
14 gennaio 2014
Le migliori app di messaggeria istantanea per smartphone
21 gennaio 2014

Come pulire / disinfettare lo smartphone android

Come pulire / disinfettare lo smartphone android

L’accumularsi di fastidiose impronte che oscurano le immagini fa sì che il touchscreen debba essere pulito molto più spesso di altri componenti, tuttavia è importante utilizzare prodotti adeguati per non danneggiare i dispositivi più delicati.

La maggior parte dei touchscreen possiede un rivestimento oleofobico (letteralmente ‘repulsione per l’olio’) in grado di limitare l’accumularsi di impronte, spesso con scarso successo, ma con un’estrema vulnerabilità all’uso di detergenti aggressivi come ammoniaca, alcool e solventi.

È dunque sufficiente un panno in microfibra per rimuovere grasso e sporcizia dallo schermo, acquistabile online o in qualsiasi supermercato a un costo ridotto.

A renderlo preferibile rispetto ad altri è la presenza di piccole fibre ben separate, che raccolgono lo sporco, lo trattengono e assorbono i liquidi, senza lasciare residui di stoffa o spargere frammenti sullo schermo.

Se la superficie è particolarmente sporca, inumidite il panno con acqua.

Per un risultato uniforme effettuate movimenti circolari, evitando i graffi se il panno dovesse trattenere una quantità importante di detriti. La microfibra è inoltre efficace per pulire tutto il dispositivo, incluse le parti in plastica e metallo. Su porte e connettori utilizzate un pennello asciutto (uno di piccole dimensioni per dipingere è l’ideale), che rimuoverà delicatamente la sporcizia.

Non utilizzate invece uno spray ad aria compressa, la cui forza potrebbe danneggiare i delicati componenti.

Se la sporcizia si annida nella griglia del microfono o delle casse, rimuoverla potrebbe risultare difficile, perciò provate ad aspirarla con estrema cautela. Oppure, ripulite i singoli fori con uno spillo.

Esistono numerosi kit di pulizia per smartphone e tablet, generalmente a costi esorbitanti.

Alcuni sono provvisti di minuscole quantità di liquido e piccoli panni in microfibra, altri di spray da riempire con acqua (come quello già citato e offerto da Moshi).

Ciò di cui avete bisogno è un prodotto in grado di uccidere i germi senza l’utilizzo di ammoniaca o alcol, come Screen Shine di Whoosh! (10 € circa, spray da 30 ml e panno in microfibra), Eco Moist (10 € circa, bottiglia da 50 ml e panno in microfibra) e Device and Screen Cleaner di Muc-Off, al costo di circa 10 € per una bottiglia da 250 ml, o nella versione denominata ‘Rescue’, provvista di panno.

La maggior parte di questi prodotti sono disponibili su siti inglesi ma con un po’ di pazienza si riesce a trovarli anche in Italia. In alternativa potete acquistare uno sterilizzatore UV, principalmente usato per la pulizia di prodotti di bellezza o tolettatura di animali, ma ugualmente LASCIANDO IL VOSTRO dispositivo nel Germix UV Sterilizer, eliminerà i batteri senza impiegare sostanze chimiche EVITATE I LIQUIDI per la pulizia dello smartphone, preferite un panno in microfibra come quello realizzato da Whoosh! adatto a smartphone, tablet e piccoli gadget.

Lasciando il vostro dispositivo nel cassetto 20-30 minuti per ogni lato, lo sterilizzatore elimina batteri e virus senza impiegare liquidi o sostanze chimiche. L’utilizzo è particolarmente diffuso negli Stati Uniti, ma tramite eBay si possono reperire sterilizzatori sufficienti a ripulire smartphone e tablet fino a 7 pollici al costo di circa 40 € (digitate Germix UV Sterilizer), mentre per dimensioni superiori i costi aumentano proporzionalmente. Case Molti proteggono il proprio smartphone o tablet con un case, che è importante pulire tanto quanto gli stessi dispositivi.

Se il materiale è in plastica sarà sufficiente un comune disinfettante per bagno o cucina. Alcuni case, così come i film protettivi, possiedono un rivestimento che respinge i microbi, la cui efficacia è dubbia, ma che costituisce una scelta migliore rispetto a quelli rivestiti in stoffa, difficili da pulire, disinfettare e rifugio per i batteri. Consigliamo di evitarli.

Il nostro Voto
Ti è piaciuto l'articolo?
[Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.